PDA

Visualizza versione completa : Alimentatori economici



Big Axe
08-20-2014, 11:07 AM
Ho visto che in molti empori cinesi ci sono alimentatori a trasformatore a 3-5 euro, con tutta una serie di adattatori e diverse opzioni di voltaggio; qualcuno li ha mai provati con i propri effetti a pedale?

Burny
08-22-2014, 04:33 PM
Ho visto che in molti empori cinesi ci sono alimentatori a trasformatore a 3-5 euro, con tutta una serie di adattatori e diverse opzioni di voltaggio; qualcuno li ha mai provati con i propri effetti a pedale?

Intendi questi?


402

Big Axe
08-23-2014, 08:55 AM
Esatto. Pensi che possano andare per i nostri pedali?

Burny
08-23-2014, 05:42 PM
Esatto. Pensi che possano andare per i nostri pedali?

Bella domanda, ci vuole una bella risposta!

Nel frattempo, mentre scrivo mi vengono in mente gli usi corretti e quelli non...Per non buttare una risposta banale
sarebbe possibile riprendere il bell'articolo di qualche AXE fa sugli alimentatori scritto da D'Angelo?


B.

Burny
08-31-2014, 08:43 AM
Ho visto che in molti empori cinesi ci sono alimentatori a trasformatore a 3-5 euro, con tutta una serie di adattatori e diverse opzioni di voltaggio; qualcuno li ha mai provati con i propri effetti a pedale?

Buondì, ne ho trovato uno che esternamente riportava 2000mA...Il peso sembrava uguale al fratello da 1000mA, pensarci, anche quelo da 750mA sembra dello stesso peso!

Appena ritorno a casa lo smontiamo e ne proviamo le caratteristiche, facciamo un paio di misure e prove alla portata di tutti, vediamo se e come è possibile utilizzare questo tipo di alimentatori senza correre il rischio di mandare in fumo i pedali...Attenzione ai praticoni che per loro un alimentatore asiatico da 5 euro fa lo stesso sporco lavoro di uno costoso.

Mi ricordo di aver visto uno di questi signori che con somma soddisfazione continuava a mettere in parallelo altoparlanti per "sentire piu'"forte, ignorando l'impedenza di targa sull'amplificatore, arrivando a sfiorare l'ohm. Diceva che scaldava un pochino ed il suono era un pochino aggressivo...Prima della fumata. Ovviamente la ragione del disastro è stata attribuita al vano angusto dove era stato posizionato l'ampli, causa mancanza adeguata circolazione dell'aria, non alla sciagurata configurazione.

Anche se ricordo di un ampli in classe A a Bjt, un finale di riga del televisore a tubo, raffreddato con un radiatore di un motorino, vabbè questa è un altra storia ritorniamo ai nostri alimentatori con gli occhi a mandorla.


B.

Stefano Sabatino
09-02-2014, 07:18 AM
..........

Burny
09-02-2014, 09:41 PM
Ciao,

Vogliamo discutere di alimentatori...?!?!
Sono anni che ho scritto e descritto su questi purtroppo trascurati accessori, ma in rete ancora si leggono strafalcioni che hanno dell'incrdibile.
Bah...

Ciao,
Steve

Un buon motivo per continuare a scivere e descrivere, intanto smonto, fotografo e misuro poi parliamo dei difetti e delle possibili applicazioni con modifiche annesse...se ti va, of course.

Ciao

B.

Stefano Sabatino
09-03-2014, 12:19 PM
..........

Burny
09-04-2014, 09:49 AM
Ok, allora iniziamo proprio col peso, i cosi da analizzare sono i seguenti:

403

sul coperchio riportano: 700mA, 1000mA e 2000mA

Alla pesa dunque!

404405406

Già si vede che c'è una anomalia, il 1000 pesa meno del 700...Anche se le marche dei tre alimentatori non sono le stesse l'interno presenterà gli stessi componenti...

Andiamo dunque a smontarli e capire la differenza di peso...comunque la mia mano non è adatta a giudicare la differenza di peso tra gli scatolotti.

...

B.

Stefano Sabatino
09-04-2014, 04:00 PM
..........

Burny
09-04-2014, 04:52 PM
Ciao,

Avanti...vediamo cosa si scopre :)

Ciao,
Steve

Si scopre che, come hai anticipato, tra quello che c'è scritto (dichiarato) e quello che c'è dentro può non essere coerente:

409

(questa foto è stata sostituita perchè fuorviante rispetto all'argomento trattato, nei post successivi si fa riferimento ad un componente elettronico stabilizzatore che nella foto attuale è stato eliminato)

Infatti il trasformatore del 1000mA è più piccolo del 700mA...Adesso mi spieco, caro Dieco, perchè non riuscivo ad alimentarci(sua) un HD da 2,5" che voleva 500/600mA.

Però quello da 2000mA (2A) è effettivamente più grande degli altri tre, questo depone a suo favore...Poi andiamo a vedere se i 2A(Ampere o 2000milliAmpere) li tira fuori o si siede miseramente.

Già da quanto vediamo, o meglio, da quanto vedo io (perchè ce li ho tra le mani e sto controllando visivamente i componenti) possiamo affermare che così come sono non è detto che il più grande sia migliore...Mi avvantaggio, altrimenti Mr. Sabatino mi brucia! :D

Il valore del condensatore è uguale per tutti e tre, 1000uF (microfarad)

408

Primo punto: il più piccolo, in termini di erogazione di corrente è il meno rumoroso...Successivamente vediamo come rendere meno rumoroso anche il più grande.

Prossimo post, torniamo all'articolo AXE di De Angelis o di Steve di qualche anno fa...Quello più recente è a portata di mano, però ci sono gli autori che potrebbero ripubblicarli.

Schemi e spiegazioni alla mano andiamo ad individuare i componenti e le loro funzioni.

Cerchiamo di mantere un livello basso in modo che possano capire tutti, nel frattempo recupero delle formulette pratiche (Role of thumb*) per il dimensionamento di alcuni componenti, dico alcuni, in realtà sono appena 3: diodi, condensatore e trasformatore...Tanto per renderci conto di cosa parliamo.


B.

************************************************** *

*
Regola del pollice è un modo di dire italiano che deriva dall'inglese rule of thumb. Viene spesso usato in ambito matematico, economico e informatico per indicare una linea guida o un principio, spesso dedotto dall'esperienza, indicato come valido nella maggior parte dei casi

Alcuni sostengono che possa derivare dall'abitudine di inserire un dito (spesso il pollice) all'interno del mosto per valutare la temperatura e decidere il momento in cui inserire il lievito per produrre la birra...A tal proposito chi volesse approfondire c'è "Regola ‘del pollice’ e orgasmo femminile" (chiedo umilmente scusa al popolo femminile), del maschio non si interessa nessuno...Noi siamo buoni per buttare la busta della spazzatura, neanche tanto da quando c'è la differenziata!

Stefano Sabatino
09-05-2014, 08:28 AM
..........

Burny
09-05-2014, 09:48 AM
Ciao,

Fra i tre...se proprio fossi costretto ad usarne uno, sceglierei soltanto quello di sinistra (foto 1).
Questo perchè stando alle immagini, è l'unico a presentare un tentativo di stabilizzazione.


Colpa mia, dovevo tagliare la foto! E' uno stabilizzatore appunto, un 7809.




Da notare che nessuno dei tre presenta un fusibile di protezione in uscita.
Io ne vorrei almeno due: uno in ingresso (meglio due) al trasformatore, l'altro in uscita, soprattutto sui non stabilizzati.
Non esistono filtri di rumore e non è previsto un contatto di terra.


Fai finta di non essere te e pensa come un guitarrista medio, diamogli la possibilità di non fare danni e magari di poter impiegare al meglio l'asiatico.

Buttare tutto nella spazzatura son buoni tutti, te che sai dove mettere le mani puoi salvarli dalla spazzatura.

Dei fusibili ne parliamo dopo, in uscita, semmai ci fosse uno stabilizzatore potremmo farne a meno, per brevi corto funziona la protezione...Testata sul campo.

Il contatto di terra è ammesso che non ci sia laddove l'involucro, il case, il contenitore sia di plastica.

Filtri solo dall'unico condensatore posto alla fine del ponte...Però così ci capiamo solo io, te e qualche altro fissato.

Il dissipatore, per quello che dovrebbe fare l' IC è superfluo, fino a 0,5A...Poi lo spazio è quello che è :-))

Adesso scappo.

A dopo.


B.

Stefano Sabatino
09-05-2014, 10:46 AM
..........

Burny
09-09-2014, 07:53 AM
Meanwhile...Prima di attaccare l'asiatico ai pedali, vediamo cosa esce dall'alimentatore, misuriamo la tensione a vuoto, cioè senza che ci sia attaccato niente:

410411412413414415416

Secondo punto

Non alimentare niente se non si è certi del valore della tensione.

Come si vede dalle immagini, i volt* forniti non sono propriamente quelli stampati in corrispondenza del cursore del commutatore (non suona granchè bene ma non vi viene in mente altro)

1,5V -> 4,9V
3,0V -> 7,6V
4,5V -> 10,5V
6,5V -> 13,3V
7,5V -> 16,3V
9,0V -> 19,1V
12V -> 22,6V

Qualcuno penserà che sotto carico i volt forniti saranno quelli dichiarati...Dubito fortemente ma vediamo in seguito, comunque noi dovremmo posizionare il selettore sul 9 (che a vuoto corrisponde 19V) ...c'è qualche volontario che vuole alimentare un pedale o tutta la pedaliera? ;-)

N.B.
Occhio anche al selettore di polarità del positivo e del negativo (il + ed il -)


B.






__________________________________________________ ________________
*
Il modo corretto di scrivere volt è con la lettera iniziale minuscola, tranne quando secondo le regole grammaticali si debba scrivere una parola con la maiuscola iniziale; allo stesso modo è da ritenersi errato scrivere o dire volts al plurale (in quanto questa è una regola grammaticale anglofona), rimanendo invece la parola invariata.

Stefano Sabatino
09-09-2014, 03:20 PM
..........

Burny
09-11-2014, 07:57 AM
Ciao,...sotto carico, la tensione dovrebbe scendere agli agognati 9Vdc, ma.....cosa accade se metti l'alimentazione un po in "tiro" e gli chiedi di erogare 400/500 mA ?!?!
Dobbiamo testare il power supply in termini di Potenza e non solo come valore di tensione.

Prima di qualsiasi test con gli effetti, allora, colloca in uscita un R = 27ohm 50W e controlla.
Che accade ?
Ciao,
Steve


Un carico da 50W non ce l'ho!

Facciamo con quello che ho nel cassetto:

417

Con queste possiamo disporre un carico da 36 ohm e da 9 ohm, la prima configurazione ci consente di avere un carico di una pedaliera ben allestita, il secondo valore ci consente di stressare l'alimentatore.


Lo scopo di applicare un carico ai capi dell'alimentatore è quello di capire cosa accade quando attacco un solo pedale oppure una pedaliera, perchè non essendo un alimentatore stabilizzato, il valore della tensione NON rimane costante al variare del carico (valore dei VOLT noto e fisso indipendentemente dalla corrente Ampere o frazioni che gli sto chiedendo)

Chiaro a TUTTI?


B.

Stefano Sabatino
09-11-2014, 08:01 AM
..........

Burny
09-11-2014, 09:46 AM
Ciao,
"...perchè non essendo un alimentatore stabilizzato, il valore della tensione rimane costante al variare del carico"

................?!!

Ciao,
Steve

Correzione effettuata con successo!

Grazie, ciao.

B.

Stefano Sabatino
09-11-2014, 10:04 AM
..........

Burny
09-15-2014, 07:23 AM
Buondì! :-)

Carico da 36 Ohm sulle varie uscite, tranne che per il primo valore, selettore dell'alim. su 1,5V, gli altri forniscono correnti di valori interessanti man mano che il selettore si sposta verso i 12Volt:


418419420421422423424

...Ma se ci fosse un pedale o tutta la pedaliera a carico diverso avrei tensioni diverse e troppo lontane da quello che mi serve, ma allora questo alimentatore lo posso usare o no?

Eh,eh, i volt scendono ma non abbastanza, dove c'è scritto 9V, malgrado i 400mA il madeinchina esce con 14,83V.

Dicono che una tensione maggiore, rispetto a quella di targa sui pedali, migliora il suono, aumenta l'headroom*, rinnovo l'invito: c'è qualcuno che vuole provare?

Dicono anche che alcuni pedali beneficiano di una tensione minore di quella attesa, guarda quanti test si possono fare!

Stando così le cose, potremmo utilizzare i valori di 4,5 e 6V del selettore, tra i 9 scarsi ed i 10,5, in questi casi siamo in zona sicurezza, per apparati che richiedono sui 300mA, ricordate che a vuoto, senza averci attaccato alcunchè i valori erano rispettivamente di 10 e 13V.


Nel frattempo continuiamo le prove :-)

B.





__________________________________________________ __________________________________________________ ______

*Nella terminologia tecnica riguardante soprattutto le apparecchiature di amplificazione per chitarra elettrica, headroom è un termine anglosassone che individua il range di potenza prodotta dallo stadio finale (di potenza) di un amplificatore tale che il segnale originale (solitamente proveniente da uno stadio di preamplificazione), una volta amplificato, venga inviato alle casse o ai monitor di studio indistorto.

Improba la ricerca del significato di headroom, proviamo senza internet e wiky varie: la capacità di un sistema audio di riprodurre il suono a volumi sostenuti senza distorsione.

Stefano Sabatino
09-15-2014, 08:15 AM
..........

Big Axe
09-15-2014, 02:36 PM
Ehi supertecnici, ma uno schema per il pubblico e un elenco componenti con preventivo di spesa, stile cara vecchia N.E.?

Burny
09-15-2014, 07:08 PM
Ehi supertecnici, ma uno schema per il pubblico e un elenco componenti con preventivo di spesa, stile cara vecchia N.E.?

Arriviamo, con calma, per farvi assimilare qualche piccolo concetto essenziale ;-)



B.

Burny
09-15-2014, 10:03 PM
Ciao,

- Premesso che questo power supply, NON lo userei mai, cosa intendi con "carico diverso"..?!


Un pedale analogico assorbe qualche decina di milliampere, uno digitale un centinaio, una pedaliera ben attrezzata da mezzo ampere in su.




Dicono anche che alcuni pedali beneficiano di una tensione minore di quella attesa, guarda quanti test si possono fare!

- Se si riferisce alla quantità ed al tipo di distorsione, è vero.
Dipende sempre e comunque anche dal circuito elettrico.

Dicono che una tensione maggiore, rispetto a quella di targa sui pedali, migliora il suono, aumenta l'headroom*, rinnovo l'invito: c'è qualcuno che vuole provare?

- Dipende tutto dal circuito elettrico: non è una affermazione applicabile in senso generale.
Tuttavia vi è una fonte di verità.
Ripeto però, dipende dal circuito.



Se un circuito è progettato per una certa tensione non c'è motivo perchè debba funzionare meglio se sovralimentato o sottoalimentato...A meno di circuiti fatti ad hoc!



- Io invece, penso che l'unica via da percorrere sia quella di utilizzare un alimentatore stabilizzato e basta.
I risultati che stai ottenendo sono ovvi sia a causa della poca corrente che sta assorbendo con quel carico, sia perchè è un circuito non stabilizzato.
E' un alimentatore pericoloso.
Oltretutto, rumoroso ed immagino rumorosissimo sotto richiesta di corrente significativa.


Vediamo più avanti



Per quanto mi riguarda, agisco sempre sotto tensione stabilizzata e modifico, se necessario, i circuiti degli effetti, per farli funzionare con tensioni diverse in alcuni punti del loro circuito ed ottenere distorsione diversa.


Mica tutti possono...




Domanda: sai qual'è il miglior power supply del mondo..?!?! :rolleyes:


Il Battery Pack



Richiesta: puoi disegnare il cablaggio del test, per piacere?

Ciao,
Steve

Appena posso, volentieri.


Ciao


B.

Stefano Sabatino
09-16-2014, 08:13 AM
..........

Burny
09-16-2014, 05:05 PM
Per iniziare a capire come è fatto l'asiatico vediamo lo schema:

426

Trasformatore con diverse uscite
Ponte di diodi
Condensatore di livellamento

427

In aggiunta, nello schema, si vede la parte clialtrona homemade, Amperometro, Voltmetro e carico resistivo, impiegato nel test precedente e nel prossimo


...Poi vediamo cosa accade alimentando direttamente pedale e pedaliera(!), ancora nessun volontario che mette a disposizione il proprio arsenale, proprio non vi fidate eh?



Ciao ciao


B.

Stefano Sabatino
09-17-2014, 07:38 AM
..........

Burny
09-18-2014, 08:13 AM
Ed eccoci quì con il test del carico stresssss, resistenza da 9 Ohm:

429 430 431 432 433 434 435

Niente di nuovo sul fronte occidentale, aumenta la richiesta di corrente e la tensione scende...Ma i valori rimangono tra quelli utilizzabili, solo che stavolta il selettore o cursore bisogna posizionarlo sul valore di 7,5V o 9V.

Per pigrizia non ho sentito la temperatura dei componenti all'interno dell'alimentatore, sto cercando un carico veramente stressante, che mi porti al limite il chinesino; ma questo per il momento possiamo metterlo tra i To-Do.

Allo stato attuale abbiamo visto che l'alimentatore non essendo stabilizzato ci impegna più del dovuto, non sappiamo a priori, spostando semplicemente il cursore, se il valore dell'alimentazione è quella dell'etichetta, dovremmo misurarla senza carico, attaccare il carico, avendo cura di selezionare il cursore dell'alimentatore sul valore più vicino a quello utile per noi.

Al di la di considerazioni sulla sicurezza dell'aggeggio, la cosa strana è che viene regolarmente venduto nei negozi su strada, che in effetti ci lascia perplessi, l'uso del coso è destinato ad un uso oculato.

Con le precauzioni che ho esposto non sarà un problema utilizzarlo anche per pedali digitali, che sono quelli più costosi, che richiedono più corrente e sono paricolarmente sensibili ai disturbi.

Sempre cum grano salis (per quelli che frequentano brazzles: è latino!) per i pedalozzao analogico i rischi di fare danni si riducono sensibilmente, consiglio spassionato è quello di non forzare la mano con sovratensioni eccessive, 9v->18V, se rimaniamo sotto i 12V stiamo abbastanza tranquilli, se fossero 10V...Burro&Alici :-)


Poi comunque se conserviamo ancora, malgrado l'età, i nostri 5 sensi, anche se abbiamo seguito le piccole regole della misura e non ci attacchiamo un trapano elettrico, siamo sempre in grado di sentirne la temperatura con la manina, vi ricordo che se non avete la febbre la differenza di temperatura la sentite a partire dai 38 gradi in su, quando vedete del fumo non prendete il manuale delle Giovani Marmotte, non è un cinesino che vuole comunicare, se c'è fumo non chiamate l'ambulante che in strada con il megafono promette di togliere il fumo dalla cucina con l'ombrello di vostra zia rotto mentre arrota i coltelli del macellaio...staccate tutto e preparate il cesto per la differenziata.

Si vabbè tutto sto pippone per dire che non si trova un utilizzo che non ti faccia stare con la tuta da bombero e col cardiopalma?


In verità possiamo utilizzare questo alimentatore e non solo, in emergenza oppure come alimentatore principale attaccandoci una interfaccia, uno scatolotto che ne stabilizzi il funzionamento. In questo modo ho la sicurezza del valore della tensione, posso cambiare alimentatore senza crearmi il problema del filtro non filtro, stabilizzato o meno.

un paio di esempi, uno semplice installato direttamente sotto la pedaliera, l'altro un pò complesso, da 5A, esterno. Per pulizia ed ordine, entrambi possono essere racchiusi in un contenitore.

436 437

All'opera quindi!

B.

Stefano Sabatino
09-19-2014, 07:12 AM
..........

Burny
09-25-2014, 04:19 PM
...Un pò di pazienza ma in questi giorni sono un pochino indaffarato con la febbre a 39!

B.

Burny
10-15-2014, 07:31 AM
Iniziamo a familiarizzare con uno schema ed i suoi componenti reali



450


Semplice no?



B.

Stefano Sabatino
10-16-2014, 12:50 PM
..........

Stefano Sabatino
10-17-2014, 09:19 AM
..........

Big Axe
10-17-2014, 11:33 AM
Sì, sì, andate avanti, dai...:confused:

Stefano Sabatino
10-24-2014, 11:25 AM
..........