PDA

Visualizza versione completa : Chitarra non suonata..... suona bene?



Stefano Sabatino
07-02-2013, 11:10 AM
Ciao,

Dubbio da principiante, ma: secondo voi, quanto è vero ed in quale caso, che una chitarra elettrica non suonata, perda le eventuali caratteristiche di risonanza e conseguente caratteristica timbrica?
E' possibile che uno strumento lasciato qualche anno privo di sollecitazione, tramuti in un pezzo di legno rigido e muto?

In quali condizioni generali, se possibile, una chitarra elettrica corre il rischio di non vibrare più a dovere..?

Ciao,
Steve

muzik
07-02-2013, 03:06 PM
Ciao Stefano, non ho mai raggiunto un'opinione definitiva in merito, ma ti posso parlare di quelle che sono le mie esperienze dirette. Dato per scontato che tutti gli strumenti acustici hanno bisogno di suonare spesso e bene (e anche di avere le condizioni "climatiche" adeguate), su quelli elettrici ho notato che "cambiano" il suono dopo un tempo variabile di uso in seguito all'acquisto (da nuove). Questa cosa mi è capitata praticamente con tutti gli strumenti che ho avuto, o che ho avuto modo di osservare nel tempo. Il cambiamento di suono (in meglio, nel senso che vibrano di più), può derivare da tanti fattori (soprattutto legni, vernici e colle). Sul sito puoi leggere il test di una Yamaha SG che subisce un trattamento di vibrazioni indotte per farla suonare al meglio da subito (infatti suonava alla grande).
Tornando alla tua domanda: sì, mi è capitato spesso che chitarre ferme non suonassero più "come una volta". La cosa stupefacente è che dopo averle suonate di nuovo per un po' di tempo, hanno ricominciato a suonare a dovere. Quello sul quale non ho un'idea definitiva, è se suonandole sempre queste migliorie si accumulino.
Per quanto mi riguarda, le condizioni nelle quali deve essere uno strumento per suonare bene sono: deve suonare spesso, bene, e per tutto l'arco delle note (dalla più grave alla più acuta, in tutte le dinamiche), e non deve subire sbalzi di umidità o temperatura.

Stefano Sabatino
07-02-2013, 04:52 PM
Ciao,

Hmm...porca la zozza !!!
Mi sa che in quanto a sbalzi di temperatura le mie le sto massacrando.
Ho il dubbio, atroce, che stia rovinando qualcosa....
Devo farle testare a qualcuno.
Il punto è che mi sono ritrovato a portarle in una saletta molto accogliente come condizione generale.
Ne calda ne fredda, ne umida.
L'ho lasciate li un giorno intero.
Quando l'ho riprese, suonavano che mi sembrava di avere altri "mezzi" sotto le mani.
Dubbio atroce: che stia massacrando i miei strumenti?
Per ora, infatti, vivo in un punto dove l'inverno la temperatura scende e non posso alzarla come vorrei.
Non scherzo, poi ti spiegherò...
Che posso fare?
Chiuderle in sarcofaghi stagni?
Lasciarle vicino gli esigui termosifoni?

Porca pupazza...!!!!!!!!!

Ciao,
Steve

muzik
07-02-2013, 05:06 PM
No Stefano, i termosifoni sono proprio quello che ti dicevo di evitare! Poi non conosco la condizione esatta, ma in generale i termosifoni fanno male: mi riferivo a loro con "sbalzi di temperatura". Se metti una chitarra vicino a un termosifone in ambiente freddo, le arrivano molti più gradi rispetto all'ambiente circostante. Appena la sposti le arriva una mazzata micidiale in poco tempo, non fa bene (sempre se non ti si è piegata prima, vicino al termosifone). La puoi mettere in una "zona" più calda, ma non vicina al termosifone. Poi sicuramente ci saranno puntualizzazioni da fare sul termosifone, l'ambiente e la chitarra, ma in linea di massima per "sbalzo di temperatura" si intende un cambio veloce di tanti gradi, senza aver "fatto anticamera" insomma.
Ti conviene tenere le chitarre in custodia quando non le suoni, e lasciare fuori solo quella che suoni spesso. Poi ti ripeto, non conosco l'ambiente esatto, e magari la soluzione potrebbe essere un'altra.

Stefano Sabatino
07-04-2013, 07:30 AM
Ciao,

OK..!!!!
Grazie, molto chiaro.

Ciao,
Steve

muzik
07-06-2013, 07:58 PM
Prego Stefano.