banner pubblicitario Axe digitale

Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12
Mostra risultati da 11 a 14 di 14

Discussione: Amplificatori Brunetti

  1. #11
    Axista
    Data registrazione
    Nov 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    70
    Citazione Originariamente scritto da The beginner Vedi messaggio
    Ichil: allora farò un salto a Roma...ho solo paura di rimanere fologorato da gas acuta!! E comunque il tuo suggerimento conferma che fra appassionati si instaura la telepatia: ci avevo già pensato!
    Portati la carta di credito e fai spazio in macchina
    Siamo tutti malati di GAS: i sintomi sono simili

  2. #12
    Steven: Il costo dei coni non lo conosco con precisione...mi fido ciecamente dell'amico liutaio che ha realizzato le casse di cui posso dirti il prezzo finito: € 350,00 per la 1x12 ed € 600,00 per la 2x12.
    Ti assicuro che come chitarrista sono davvero beginner rispetto a voi axisti, anche se mi impegno molto e comincio a cavicchiarmela.
    E' come audiofilo che ho un pò di (ventennale) esperienza avendo provato, ascoltato, comprato e venduto parecchi giocattoli. Ma forse è proprio questo il mio "problema": io ricerco il tono ed il sound perfetti anche negli strumenti che suono! E riflettendoci non so se è proprio l'approccio corretto. Intendo dire che quando ascolto (nel modo migliore possibile) un'incisione non credo si possa pensare di andare a provare una chitarra e un ampli che suonino esattamente come quell'incisione e pensa che fino ad oggi sono stato talmente preso da questa ricerca che quando andavo a provare una chitarra o un ampli, io suonavo per pochi minuti (giusto per vedere se la chitarra ed il manico mi erano comodi) poi affidavo lo strumento o al mio insegnante o al tecnico del negozio ed io mi piazzavo davanti all'amplificatore, calcolando bene la distanza e mi concentravo sul suono! Maah
    Ichil: comunque gli ampli Brunetti sono spettacolari tutti è solo questione di scegliere quello che "tonalmente" aggrada di più; ho scaricato dal sito qualche manuale e la cura con cui sono realizzati anche quelli non custom è pazzesca. Che bella realtà nostrana: attualmente credo siano superiori anche ai blasonati marchi d'oltremanica e d'oltreoceano! Almeno uno sarà certamente mio!!

  3. #13
    Stefano Sabatino
    Guest
    Citazione Originariamente scritto da The beginner Vedi messaggio
    Ma forse è proprio questo il mio "problema": io ricerco il tono ed il sound perfetti anche negli strumenti che suono! E riflettendoci non so se è proprio l'approccio corretto. Intendo dire che quando ascolto (nel modo migliore possibile) un'incisione non credo si possa pensare di andare a provare una chitarra e un ampli che suonino esattamente come quell'incisione... e pensa che fino ad oggi sono stato talmente preso da questa ricerca che quando andavo a provare una chitarra o un ampli, io suonavo per pochi minuti (giusto per vedere se la chitarra ed il manico mi erano comodi) poi affidavo lo strumento o al mio insegnante o al tecnico del negozio ed io mi piazzavo davanti all'amplificatore, calcolando bene la distanza e mi concentravo sul suono! Maah

    Ciao,

    Non hai alcun problema, secondo me.
    Anzi, credo che il tuo approccio sia quello giusto ed auspicabile.

    La ricerca del tono
    Credo sia imprescindibile, per qualsiasi musicista e per uno strumentista elettrico in particolare, trovare un proprio timbro (non tanto il tono, ma proprio il timbro).
    Sono stati spesi fiumi di parole, ma siamo sempre allo stesso punto: due chitarristi NON suonano mai allo stesso modo, neanche con lo stesso setup

    Lo stesso suono del cd
    Concordo, non si può andare in negozio e trovare quel timbro/sound.
    Ascoltare, tentare, riascoltare, riprovare.
    E' l'approccio giusto, secondo me.
    Soprattutto per quanto riguarda le distorsioni.
    Credi una distorsione sia cosa semplice?
    Ogni armonica in più o in meno fra quelle che costituiscono lo spettro di un timbro distorto, devono essere accuratamente riprodotte e/o ridotte.
    In sostanza, il mio motto è: "La distorsione, non deve essere distorta"

    La distanza di ascolto
    E' giustissimo.
    Concordo al 100%
    Sorrido quando entro in un negozio nel quale sei costretto a testare suoni da mezzo metro di distanza...con chitarra in braccio e seduto sull'ampli stesso oppure a 30cm.
    Roba da ridere.

    Ciao...Beginner poco beginner
    Steve

  4. #14
    "La distorsione, non deve essere distorta"...Ecco, hai sintetizzato alla perfezione quello che vado cercando o, perlomeno, quello a cui vorrei avvicinarmi!!
    Certo, non possiamo nasconderci che poi le mani del player sono fondamentali, ecco perchè, soprattutto nella prova degli ampli, faccio suonare gente tecnicamente molto più dotata di me ed io mi piazzo a due/tre metri circa e ascolto!
    Se io dovessi venire e Roma o tu a Napoli avvisiamoci; mi piacerebbe conoscerti e credo avremmo molto su cui confrontarci.
    Aggiornerò la discussione non appena avrò deciso qualcosa sull'ampli: tra i due candidati brunetti mercury e wizard si è inserito il terzo incomodo, masotti skill 30w...ummmm
    Ciao Steve

Informazione thread

Utenti che stanno navigando in questo thread

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno navigando in questo thread. (0 utenri registrati e 1 visitatori)

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •