banner pubblicitario Axe digitale

Pagina 2 di 4 PrimoPrimo 1234 UltimoUltimo
Mostra risultati da 11 a 20 di 31

Discussione: Provare chitarre con pedali

  1. #11
    Axista
    Data registrazione
    Nov 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    70
    Citazione Originariamente scritto da muzik Vedi messaggio
    C'è anche da dire che i valvolari sono mediamente di qualità più alta dei transistor. Di ampli non valvolari di ottima qualità ne girano pochi rispetto ai super-valvolari.
    Sì, il problema è proprio quello: i transistor che si trovano in vendita sono al 99% di fascia bassa. Purtroppo.

  2. #12
    Axista Senior L'avatar di muzik
    Data registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    641
    Citazione Originariamente scritto da ichil Vedi messaggio
    Sì, il problema è proprio quello: i transistor che si trovano in vendita sono al 99% di fascia bassa. Purtroppo.
    Sì infatti, è un peccato. Sono sempre stato attaratto dai transistor, soprattutto perché pesano poco! Eheheh

  3. #13
    Axista Senior
    Data registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    224
    Ragazzi, ora vi rivelo un segreto. Le chitarre si provano spente. Prima come se fossero acustiche, un paio di accordi e ascoltare quanto suonano e se si sentono solo le corde o c'è un po' di contributo dai legni. Poi si poggia l'orecchio sul retro del corpo e si ascolta la profondità delle vibrazioni, come un dottore che ascolti se la tosse è grassa o secca. Per fare queste cose occorre un poco di silenzio, se non è possibile trovare un angolino nel negozio, magari tornare in un altro momento.
    Se una chitarra supera l'esame "acustico" può valere la pena esaminare il resto, altrimenti è meglio lasciare perdere. Se suona bene la si può suonare la sera, o anche di notte, nel silenzio totale, ovviamente spenta, e deve essere gradevole, in tale modo si potrà andare a dormire dopo avere magari provato un'idea sapendo che il giorno dopo, con l'amplificatore, suonerà ancora meglio. Non è questione di prezzo, un pezzo di legno che suona bene può capitare anche fra i modelli economici.
    Se poi, a casa, trovassi che una chitarra del genere, di mia completa soddisfazione, si accoppia male con la pedaliera ne dedurrei che sono da cambiare gli effetti che ci sono montati, o devo rivedere i parametri, le regolazioni.
    Se la chitarra di base è buona il resto si cambia, pickup, effetti, amplificatore, tutto si può adeguare allo strumento, se buono, magari gradualmente.
    Ma se la chitarra da spenta suona male, non c'è niente che possa salvarla.
    Per questo va ascoltata da sola, con attenzione, senza nulla che distragga, niente ampli, niente effetti, niente gente che fa chiasso intorno.
    Dopo un poco ci si abitua a isolarsi mentalmente e a capire lo strumento anche in mezzo a gente chiassosa, ma occorre allenare l'orecchio molto a lungo.

  4. #14
    Axista Senior
    Data registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    224
    Un piccolo esempio pratico: negli anni mi è capitato spesso di andare a suonare in qualche posto e non avere a disposizione il mio amplificatore, non avendo un'automobile spesso mi muovevo con i mezzi pubblici e potevo portare al massimo una chitarra. In queste circostanze è vitale avere uno strumento del quale ci si possa fidare, che si sappia che suonerà in modo almeno decente qualunque sia l'amplificatore che ci si troverà a disposizione.

  5. #15
    Axista Senior L'avatar di muzik
    Data registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    641
    E diciamolo: tutti i test di chitarre che faccio per Axe cominciano con le considerazioni "da spenta", perchè sono d'accordo con Flyingbird.

  6. #16
    Axista Senior L'avatar di Burny
    Data registrazione
    Sep 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    495
    Citazione Originariamente scritto da muzik Vedi messaggio
    C'è anche da dire che i valvolari sono mediamente di qualità più alta dei transistor. Di ampli non valvolari di ottima qualità ne girano pochi rispetto ai super-valvolari.
    Citazione Originariamente scritto da ichil Vedi messaggio
    Sì, il problema è proprio quello: i transistor che si trovano in vendita sono al 99% di fascia bassa. Purtroppo.
    Mah, direi piuttosto che le qualità si equivalgono, ripeto: le qualità. Il risultato finale è diverso.

    Se per un momento pensassimo che il suono di riferimento fosse un ampli a transistor, il discorso si ribalterebbe e avremmo definito come mediamente scarsa la tecnologia quella valvolare e soprattutto antieconomica per accedere ad un buon prodotto.

    Parlare di qualità non è l'aggettitvo principale per un ampli per chitarra. Mi riferisco al risultato sonoro, "elettronico", non le manopole, la finitura, il box eccetera.

    I sistemi di amplificazione per chitarra basso e che ne so quali altri, sono stati costruiti e commercializzati con caratteristiche ben precise, costi di progettazione quasi nulli perchè copie di ampli di apparecchi dell'epoca, amplificare voce e strumento adeguatamente, mantenere un costo di vendita accessibile a tutti, utilizzo di componenti dell'epoca.

    Nessuno si è mai preso la briga di farsi costruire i trasformatori utilizzando l'argento per limitarne le perdite, le valvole era l'unica risorsa in grado di dare sufficente voce agli strumenti, all'epoca le valvole erano tutte NOS!

    Ogni casa costruttrice ha la sua gamma di ampli e all'interno ognuno con le proprie caratteristiche e fascia di prezzo.

    Potenza, tipologia circuitale, componenti utilizzati, cabinet, diffusore/i, ambiente, posizionamento, impostazione delle regolazioni: come fai a dire meglio questo o quello, dal costo? Allora i dumble sarebbero primi in classifica, ma se al sottoscritto piacesse il suono del maresciallo o suonassi metal e ambissi al suono dello "Uberschall"?

    Pensa se Petrucci suonasse con un fendere deluxe reverb, è un ottimo ampli ma per chi?

    Riguardo alle prove per l'acquisto, ok per i test ma a rigor di logica si dovrebbero eseguire principalmente senza effetti; eventualmente con overdrive o distorsori, perche questi due aggeggi non rendono sempre allo stesso modo.

    Però alla base ti deve piacere il suono dell'ampli as-is e devi avere chiaro il tuo suono finale altrimenti comprati una pedaliera digitale e usa i suoni preimpostati, sempe pieni di effetti di ambiente, indispensabili per vendere il prodotto (in fase di prova dal negoziante rimani affascinato dal suono avvolgente e carico) ma inutilizzabili in contesti musicali.

    Vabbè che ho trovato uno che strimpellava una fender custom shop attaccata al BEHRINGER V-AMP2 + FCB1010, quindi non mi stupisco più di tanto.


    B.


    P.S.
    "transistor", dal latino transfer resistor, termine coniato dall'ing. John Robinson Pierce (1910-2002) dei laboratori della Bell Telephone.

  7. #17
    Axista Senior L'avatar di Burny
    Data registrazione
    Sep 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    495
    Citazione Originariamente scritto da flyingbird Vedi messaggio
    Un piccolo esempio pratico: negli anni mi è capitato spesso di andare a suonare in qualche posto e non avere a disposizione il mio amplificatore, non avendo un'automobile spesso mi muovevo con i mezzi pubblici e potevo portare al massimo una chitarra. In queste circostanze è vitale avere uno strumento del quale ci si possa fidare, che si sappia che suonerà in modo almeno decente qualunque sia l'amplificatore che ci si troverà a disposizione.
    Se suoni pulito, se hai bisogno di crunch più o meno spinto la tua fedele ma solitaria ascia non basta.

    B.

  8. #18
    Axista Senior L'avatar di muzik
    Data registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    641
    Citazione Originariamente scritto da Burny Vedi messaggio
    Mah, direi piuttosto che le qualità si equivalgono, ripeto: le qualità. Il risultato finale è diverso.
    Secondo me, a livello di numeri no. Cioè, se confrontiamo due ampli "buoni", uno valvolare e uno a transistor sì. Ma di ampli a transistor "buoni", in giro nei negozi ce ne sono veramente pochi: per la maggior parte sono economici dedicati a chi comincia.

  9. #19
    Axista Senior
    Data registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    224
    Citazione Originariamente scritto da Burny Vedi messaggio
    Se suoni pulito, se hai bisogno di crunch più o meno spinto la tua fedele ma solitaria ascia non basta.

    B.
    Se in una determinata occasione prevedessi di avere bisogno di un po' di saturazione e non sapessi che amplificatore trovo mi porterei un overdrive di mia fiducia, oppure, qualora non ci pensassi o lo dimenticassi, alzerei il volume, ogni ampli ha un punto di crunch. In ogni caso con la mia chitarra so che pulito o no il suono sarà di partenza buono, nelle stesse condizioni con una chitarra scarsa non potrei che puntare su un intervento mistico. Il concetto è sempre che il segnale di partenza tende a essere peggiorato dagli elementi successivi, migliore sarà e minore la sarà il peggioramento complessivo. Ma immagina un suono già scarso e poi peggiorato da componenti di scarsa qualità... disastro puro. Inoltre io suono sempre come mi pare, se ritengo che un buon suono pulito sia la cosa migliore nessuno potrà convincermi a suonare in altro modo, qualunque sia il contesto, alzo il volume e me ne frego. Tanto nei "generi" non ci credo, io suono a modo mio comunque.

  10. #20
    Axista Senior L'avatar di Burny
    Data registrazione
    Sep 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    495
    Citazione Originariamente scritto da flyingbird Vedi messaggio
    Se in una determinata occasione prevedessi di avere bisogno di un po' di saturazione e non sapessi che amplificatore trovo mi porterei un overdrive di mia fiducia, oppure, qualora non ci pensassi o lo dimenticassi, alzerei il volume, ogni ampli ha un punto di crunch. ..., qualunque sia il contesto, alzo il volume e me ne frego. Tanto nei "generi" non ci credo, io suono a modo mio comunque.
    Immagino la gioia di quello che sta ad un metro di un ampli a valvoe da 60w con il volume al max per il punto di crunch...

    In pratica, spettinata permettendo all'astante ovvero al residente, stai confermando che il suono, fermo restastando la qualità dell'attrezzatura viene dalle tue manine e dalla sapienza delle regolazioni.

    B.

Informazione thread

Utenti che stanno navigando in questo thread

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno navigando in questo thread. (0 utenri registrati e 1 visitatori)

Tags per questo thread

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •