banner pubblicitario Axe digitale

Pagina 3 di 4 PrimoPrimo 1234 UltimoUltimo
Mostra risultati da 21 a 30 di 31

Discussione: Provare chitarre con pedali

  1. #21
    Axista Senior
    Data registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    224
    A volte manine e regolazioni non bastano, ci sono amplificatori che suonano male qualunque cosa si faccia. In quei casi si cerca di fare il meglio possibile e accontentarsi. Una volta mi si è rotto il fusibile dell'amplificatore (ovviamente non ne avevo uno di ricambio e era sabato sera) e ho dovuto collegarmi all'impianto, in diretta, ma le casse erano disposte davanti al palco, per cui non mi sentivo, ma dato che alla fine la gente è venuta a complimentarsi presumo che non sia andata tanto male. Comunque capita anche questo.

  2. #22
    Axista Senior L'avatar di Burny
    Data registrazione
    Sep 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    495
    Citazione Originariamente scritto da flyingbird Vedi messaggio
    A volte manine e regolazioni non bastano, ci sono amplificatori che suonano male qualunque cosa si faccia. In quei casi si cerca di fare il meglio possibile e accontentarsi. Una volta mi si è rotto il fusibile dell'amplificatore (ovviamente non ne avevo uno di ricambio e era sabato sera) e ho dovuto collegarmi all'impianto, in diretta, ma le casse erano disposte davanti al palco, per cui non mi sentivo, ma dato che alla fine la gente è venuta a complimentarsi presumo che non sia andata tanto male. Comunque capita anche questo.
    La carta stagnola delle sigarette serve per ripristinare i fusibili...

    La mia risposta non vuole incentivare azioni pericolose che possono farvi prendere fuoco la vostra bella attrezzatura...Nelle migliori delle ipotesi. ;-)

    Non imitatemi ��

    B.

  3. #23
    Axista Senior
    Data registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    224
    Io fumo la pipa....

  4. #24
    Axista
    Data registrazione
    Nov 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    70
    Citazione Originariamente scritto da muzik Vedi messaggio
    Secondo me, a livello di numeri no. Cioè, se confrontiamo due ampli "buoni", uno valvolare e uno a transistor sì. Ma di ampli a transistor "buoni", in giro nei negozi ce ne sono veramente pochi: per la maggior parte sono economici dedicati a chi comincia.
    Questo è il punto.

  5. #25
    Axista Senior L'avatar di Burny
    Data registrazione
    Sep 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    495
    Citazione Originariamente scritto da flyingbird Vedi messaggio
    Io fumo la pipa....
    Bastian contrario! :-)

  6. #26
    Axista Senior L'avatar di Burny
    Data registrazione
    Sep 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    495
    Citazione Originariamente scritto da muzik Vedi messaggio
    Secondo me, a livello di numeri no. Cioè, se confrontiamo due ampli "buoni", uno valvolare e uno a transistor sì. Ma di ampli a transistor "buoni", in giro nei negozi ce ne sono veramente pochi: per la maggior parte sono economici dedicati a chi comincia.
    Oggi un "transistor", che non esiste perchè sono integrati, costa meno e ti consente di avere un ampli completo: controlli di tono, distorsione (a livello di uno stomp economico) eventualmente un effetto ambiente.

    Se l'ampli è indirizzato per una fascia medio bassa devo necessariamente risparmiare anche sul cono.

    A parità di prezzo, anzi, a parità di "bontà" la scelta ricade sul valvolare perchè è l'unico apparato che mi riproduce il suono che cercano i chitarristi.

    Gli ampli a "transitor", per quanto validi, non possono riprodurre il suono del valvolare. In questo contesto i transistor sono limitati alle chitarre acustiche o, per capirci, ai suoni puliti.

    Per le vostre elettriche serve la valvola. Ci sono ampli di fascia media, es hughes & kettner, ma nspetto al più economico dei valvolari scompare, ad esempio un Laney.

    Forse qualcosa si adatta al metal, dico forse perchè non ho esperienza diretta ma l'ho letto da qualche parte.

    Se poi conoscete un ampli non valvolare degno di nota, fatemelo presente che ne sarò lieto di approfondirne la conoscenza.


    Ciao


    B.

  7. #27
    Axista Senior L'avatar di muzik
    Data registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    641
    Citazione Originariamente scritto da Burny Vedi messaggio
    Oggi un "transistor", che non esiste perchè sono integrati, costa meno e ti consente di avere un ampli completo: controlli di tono, distorsione (a livello di uno stomp economico) eventualmente un effetto ambiente.

    Se l'ampli è indirizzato per una fascia medio bassa devo necessariamente risparmiare anche sul cono.

    A parità di prezzo, anzi, a parità di "bontà" la scelta ricade sul valvolare perchè è l'unico apparato che mi riproduce il suono che cercano i chitarristi.

    Gli ampli a "transitor", per quanto validi, non possono riprodurre il suono del valvolare. In questo contesto i transistor sono limitati alle chitarre acustiche o, per capirci, ai suoni puliti.

    Per le vostre elettriche serve la valvola. Ci sono ampli di fascia media, es hughes & kettner, ma nspetto al più economico dei valvolari scompare, ad esempio un Laney.

    Forse qualcosa si adatta al metal, dico forse perchè non ho esperienza diretta ma l'ho letto da qualche parte.

    Se poi conoscete un ampli non valvolare degno di nota, fatemelo presente che ne sarò lieto di approfondirne la conoscenza.


    Ciao


    B.
    Guarda Burny, stiamo dicendo la stessa cosa, sono d'accordo. Comunque marchi che producono ampli allo stato solido di qualità sono i Tech21 e, un po' più in basso di prezzo, gli AMT. Poi c'era il glorioso Pearce, usato anche da Allan Holdsworth, ma non più in commercio, e sicuramente ce ne saranno altri.

  8. #28
    Administrator L'avatar di Big Axe
    Data registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    1069
    Credo che una economica quanto degnissima serie Peavey di ampli a stato solido, forse la TransTube, usi ancora componenti discreti, tra cui anche transistor, ma non ricordo con precisione... Sempre a stato solido, ricordo i mitici Polytone, molto apprezzati dai jazzisti. Poi, i finali a MOSFET ormai introvabili della Tube Works. Ancora: i combo Yamaha serie G e Roland Jazz Chorus, inutile citarli da quanto erano diffusi. A me piacevano anche certi Acoustic per chitarra, comparsi per poco tempo sul mercato secoli fa.

  9. #29
    Stefano Sabatino
    Guest
    Ciao,

    Director...per caso era il Bandit 112 uno dei modelli di punta della serie TT Peavey..?!

    Ciao,
    Steve

  10. #30
    Administrator L'avatar di Big Axe
    Data registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    1069
    Sì, anche lui...

Informazione thread

Utenti che stanno navigando in questo thread

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno navigando in questo thread. (0 utenri registrati e 1 visitatori)

Tags per questo thread

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •