To view this page ensure that Adobe Flash Player version 11.1.0 or greater is installed.

BRIAN MAILLARD Melodic Prog Met Invertendo la rotta percorsa da migliaia di italiani ver- so la Confederatio Helvetia (da qui arriva la misteriosa sigla svizzera internazionale CH), Brian Maillard, chi- tarrista rossocrociato di nascita e crescita, ha ormai DI GUGLIELMO allungato la croce centrale della sua ideale bandiera MALUSARDI fino agli estremi e inserito i quattro mori. Installatosi da anni in terra sarda, si fa conoscere e apprezzare per i suoi lavori con i Solid Vision e i Dominici (dal cognome del primo can- tante dei Dream Theater, Charlie). Parallelamente compone, produ- ce, registra e pubblica materiale solista: Melody In Captivity (CD link Baby, 2008) e il recente Reincarnation. Lasciamo che sia lui stes- vi- so a presentarsi... Sono nato in Svizzera a Delémont, una piccola città dove ho vissuto fino a vent’anni per poi trasferirmi con la mia famiglia in Sardegna. Ho cominciato a suonare la chitarra a undici anni, ascoltando gruppi come Alan Parsons Project, Genesis, Chicago, Mr. Mister, per poi spostarmi su band hard rock ed heavy come Tesla, Mr. Big ed Extreme, che ho sempre adorato per Nuno Bettencourt! Un bel giorno un amico mi prestò una compilation su cassetta con una piccola etichetta che riportava la scritta Images And Words. Dopo aver- la inserita nello stereo, io e mio fratello Yan rimanemmo a bocca aperta! È così che ho scoperto i Dream Theater, e poi i Liquid Tension Experiment! Scegliere la vita da musi- cista è stata quasi una cosa naturale visto che sono nato in una famiglia di musicisti: mia madre suonava la chitarra in un gruppo rock, mio padre la batteria nella band in cui suo- AXE LUGLIO_AGOSTO_2014 29