• https://www.axemagazine.it/Axe-Guitar-Magazine-24/index.html
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • https://www.axemagazine.it/Axe-Guitar-Magazine-24/index.html
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26

Dal nuovo numero

  • News del mercato strumenti su Axe 28 +

    La serie Wire-Free della Soundsation si arricchisce del nuovo WF-U216, un doppio radiomicrofono UHF 16 canali per uso professionale, rivolto a musicisti, speaker, cantanti a attori teatrali. La qualità delle capsule microfoniche e dei preamplificatori, la calibrazione dei sistemi di compressione digitali, l’affidabilità della trasmissione FM con sintesi PLL permettono al WF-U216 di offrire voci calde e cristalline, senza eccessiva compressione. La versione WF-U4 Fitness nasce per dare massima libertà...

    Leggi...
  • Il sommario di Axe Guitar Magazine n.28 +

    MUSICISTI

    Alex Milella: Ve la do io la dance!

    Jan Zehrfeld: Video tutorial da Planet Z

    STRUMENTI

    Bogner Ecstasy Red Stompbox

    MASTERCLASS

    Maurizio Mecenero: Dalle scale alla musica - 2

    Cris Torres: Approccio all'Hybrid Picking

    Mike Campese: Esercizi in lockdown

    Antonio Tarantino: Flamenco - Rasgueados

    RECENSIONI

    John Petrucci

    Ricardo Grilli

    DGM

    Leggi...
  • Recensione del disco 1962 di Ricardo Grilli +

    RICARDO GRILLI - 1962 (Tone Rogue) Ricardo Grilli propone con 1962 il terzo album solista, a seguire il precedente 1954. L’importanza delle date nella produzione ha a che vedere con la visione del musicista, volto a tracciare connessioni tra passato e futuro, tra jazz d’epoca e moderno, come suggerito nel titolo 1954-1962, opening track tra bop e soul, modale e fusion. 10 i brani, tutti originali anche se con profumi noti suggeriti all’olfatto dell’ascoltatore consumato, da Coltrane a Miles a Metheny. Fa eccezione il pezzo di chiusura Voyager, dal ritmo legato alle origini di Grilli, 35enne brasiliano di adozione statunitense. Joe Martin al basso, Eric Harland alle pelli, Mark Turner al sax e Kevin Hays al piano forniscono uno specialistico background sonoro e stilistico al leader. Lo stile del Grilli solista appare un po’...

    Leggi...
  • 1
  • 2
  • 3

Ultime dal forum

27 Ottobre 2020

Il Forum di Axe